Overblog
Editer l'article Suivre ce blog Administration + Créer mon blog
Alerte Info: Tchad: dénommée marche du peuple pour exiger l'alternance au Tchad, plusieurs organisations de la société civile, des mouvements citoyens et partis politiques vont descendre dans la rue le 06-02-2021 en vue de protester contre le pouvoir actuel d'Idriss Deby //

Archives

Publié par Mak

Cyberattivismo e blogging sono attività sempre più in voga anche tra gli africani. Attraverso blog personali o collettivi, i giovani del continente criticano le malefatte dei propri capi di stato, denunciano le violazioni della democrazia, diffondono quanto i media, controllati dal potere, nascondono. Incontro con alcuni blogger africani in occasione dell’undicesima puntata di Africtivistes, la rubrica dedicata ai movimenti e alla società civile africana.

Spesso, giovani e meno giovani africani diventano attivisti attraverso i propri blog dall’estero, dopo aver lasciato il proprio paese per scelta o perché perseguitati dalle autorità. Altre volte, invece, utilizzano il web come luogo di espressione e strumento di mobilitazione nei paesi in cui i regimi autoritari e repressivi hanno la meglio, come abbiamo visto nella scorsa puntata (vedi Social network, barometri di democrazia, campagne on-line: l’Africa si mobilita via web).

A mostrare la vivacità del web -attivismo africano è stato il summit che si è tenuto a Dakar a fine novembre 2015, dove cittadini, cyberattivisti, esponenti di movimenti, blogger e tecnici del web di 35 paesi del continente si sono incontrati per scambiarsi esperienze, dare visibilità alle singole iniziative on-line, unire le sinergie e lanciare la piattaforma Africtivistes (Lega dei cyber attivisti africani per la democrazia): uno spazio in rete per condividere le lotte per difendere i diritti e la democrazia in Africa.

Poursuivre la lecture sur le :  http://africalive.info/cyberattivismo-africa-la-piattaforma-africtivistes-blogger-al-servizio-della-democrazia/